Acido azelaico: benefici e usi nella skincare

Acido azelaico: benefici e usi nella skincare

Prezioso alleato per le pelli grasse e a tendenza acneica, l’acido azelaico è in realtà un ingrediente cosmetico benefico per chiunque desideri affinare e migliorare la grana della propria pelle, migliorarne l’aspetto, illuminarla e ridurne le imperfezioni.

Spesso ignorato rispetto ad altri principi attivi, l’acido azelaico è un ingrediente esfoliante molto delicato, utilizzato per sbloccare i pori e migliorare la struttura generale della pelle, tanto da essere molto usato in questo periodo per combattere la maskne, ovvero l’acne da mascherina. Presente in natura nel frumento, nell’orzo, nella segale e nell’olio di oliva così come sulla nostra cute, questo acido ha suscitato parecchio interesse in campo cosmetico e dermatologico per le sue numerose proprietà e i suoi diversi usi.

Benefici dell’acido azelaico

  • Possiede proprietà antibatteriche e antinfiammatorie.
  • È più delicato degli acidi esfolianti AHA e BHA (come ad esempio: acido glicolico, acido salicilico, ecc.).
  • Estremamente tollerabile, è adatto anche alle pelli più sensibili.
  • Affina e migliora la grana della pelle.
  • Regala al viso un aspetto più luminoso e disteso.
  • Aiuta a migliorare l’aspetto delle macchie cutanee grazie alla sua azione depigmentante.

Gli usi dell’acido azelaico

  • Contro l’acne: grazie alla sua azione batteriostatica e battericida, l’acido azelaico riesce a normalizzare la produzione di sebo e a ridurre comedoni e sfoghi acneici.
  • Contro le macchie cutanee: le sue proprietà depigmentanti lo rendono molto efficace nel combattere le macchie cutanee, tanto da essere adoperato anche nel trattamento di melasmi.
  • Super pro-aging: grazie alle sue proprietà antiossidanti costituisce un efficace rimedio contro i primi segni del tempo e le rughe. In questo tipo di trattamenti la percentuale di acido azelaico è sensibilmente ridotta (si presenta intorno al 3% contro il 10-20% dei prodotti per uso medico-dermatologico).
  • Contro la rosacea: le sue proprietà antinfiammatorie hanno dimostrato come sia molto utile nel trattamento della rosacea. La sua efficacia, infatti, sembra essere dovuta alla sua capacità di modulare la risposta infiammatoria.

Potrebbe interessarti

Con quali principi attivi utilizzarlo e con quali no

  • Acido azelaico + Acido salicilico: se soffri di imperfezioni, comedoni o acne, questo abbinamento è perfetto. Per evitare irritazioni, però, utilizzali a giorni alterni.
  • Acido azelaico + Niacinamide: questo abbinamento è perfetto per affinare la grana della pelle e mantenerla idratata. Prediligi l’uso del primo la sera e della niacinamide la mattina.
  • Acido azelaico + Acido ialuronico: la loro accoppiata è vincente. L’uso quotidiano dell’acido ialuronico mattina e sera e quello dell’acido azelaico solo la sera, ti garantirà un pelle perfezionata, rimpolpata e più giovane a lungo.

 Effetti collaterali e modalità d’uso nella skincare

Grazie alla sua eccellente tollerabilità e delicatezza, l’utilizzo di questo principio attivo non presenta particolari effetti collaterali. Non per questo, però, bisogna sottovalutare il suo abbinamento con il sole: nonostante sia un principio attivo non fotosensibilizzante utilizzalo sempre e solo in abbinamento a una crema con protezione solare.

Se vuoi introdurlo nella tua skincare ricorda di farlo in maniera lenta e graduale in modo da valutare il grado di tollerabilità della tua pelle. Applicalo sempre a pelle pulita, dopo l’utilizzo di un detergente viso e prima della crema idratante.

Hai mai utilizzato questo principio attivo nella tua skincare routine? Raccontaci la tua esperienza!

INDICE DEI PRINCIPI ATTIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *