Acido ialuronico: conosci tutti i suoi benefici?

Acido ialuronico: conosci tutti i suoi benefici?

L’acido ialuronico è l’attivo più usato in cosmesi e quello maggiormente conosciuto dal grande pubblico, anche se non esperto o appassionato di skincare.

Ne abbiamo sentito parlare ovunque, entrando a far parte del nostro vocabolario comune da quando è stato sdoganato come principio attivo must have nei prodotti per la cura della pelle.

Che cos’è l’acido ialuronico?

A questo punto, probabilmente, tutti sappiamo che l’acido ialuronico è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo con lo scopo di idratare e proteggere i tessuti. A differenza di quanto si possa indicare il nome, non è un acido – come quelli utilizzati per i peeling viso – ma bensì un tipo di zucchero presente nelle nostre cellule.

Ingrediente fondamentale per le nostre articolazioni, cartilagini e per il derma, a cui regala elasticità e idratazione, ha la capacità di riuscire a trattenere grandi quantità di acqua, svolgendo una potente azione idratante. Una sola goccia di acido ialuronico, infatti, può trattenere fino a 1.000 volte il suo peso in acqua.

Conosciuto anche come HA, scoperto nel 1930 e ribattezzato “la fontana della giovinezza”, è oggi ampiamente utilizzato nei trattamenti pro-aging. Grazie alle sue impressionanti proprietà è diventato uno dei principali componenti di moltissimi componenti skincare.

Non riesci a trovarlo all’interno della tua crema? L’acido ialuronico presente nella maggior parte delle preparazioni cosmetiche è indicato in INCI con il nome di Sodium Hyaluronate, ovvero ialuronato di sodio. Di cosa stiamo parlando? Del sale sodico dell’acido ialuronico, un principio derivato dall’acido ialuronico e molto più solubile, utilizzato in ambito cosmetico per la sua capacità di penetrare nei differenti strati della pelle e di agire come “calamita” per l’acqua. L’acido ialuronico puro, invece, viene usato principalmente nei filler, dove iniettato in maniera localizzata stimola l’attività dei fibroblasti.

Benefici per la pelle

  • Grazie alla sua capacità di trattenere l’acqua, aiuta la pelle a mantenersi idratata.
  • Rallenta la formazione dei segni del tempo.
  • Stimola il rinnovamento cutaneo.
  • Rende la pelle più morbida ed elastica.
Acido ialuronico: conosci tutti i suoi benefici?
Photo credits: Zago Milano

Potrebbe interessarti

Come agisce l’acido ialuronico?

Il suo tipo di azione lo rende ideale sia per rimpolpare la pelle del viso sia per trattamenti specifici o studiati per particolari condizioni della pelle del viso. Esistono in commercio diversi tipi di acido ialuronico che vengono classificati a seconda della loro grandezza molecolare: tanto è più grande il peso molecolare tanto più questo agirà in superficie, richiamando acqua all’esterno. Al contrario, una dimensione molecolare inferiore permette all’attivo di penetrare negli strati più profondi della pelle richiamando acqua dall’interno. Per comodità li divideremo in tre macro categorie:

  • HA ad alto peso molecolare: data la sua maggiore dimensione molecolare agisce come una sorta di “protezione” sullo strato superficiale della pelle impedendo la perdita di acqua transepidermica. Dal momento che la sua struttura permette di trattenere notevoli quantità di acqua è ideale per rimpolpare la pelle e ripristinarne l’idratazione.
  • HA a medio e a basso peso molecolare: hanno dimensioni molecolari minori che consentono ad entrambi di penetrare a un livello sempre più profondo rispetto all’acido ialuronico ad alto peso molecolare. Ambedue rimpolpano la cute, riducono la ruvidità della pelle e stimolano la coesione cellulare, contribuendo a ridurre i segni di invecchiamento.
  • HA a bassissimo peso molecolare: agisce in profondità nella zona di applicazione agendo come effetto filler.

Perché è così importante nei cosmetici?

Con il passare del tempo, il nostro organismo perde progressivamente la capacità di produrre di acido ialuronico, la pelle perde la sua naturale tonicità facendo comparire le prime rughe. Infatti, è proprio questo suo decremento uno dei principali responsabili dell’invecchiamento cutaneo.

Dunque, per reintegrare la giusta percentuale di acido ialuronico e migliorare quindi l’elasticità e l’idratazione della pelle ci vengono in soccorso creme viso, sieri, maschere e filler.

Photo credits: Zago Milano

Beauty tips per il suo utilizzo:

  • È un principio attivo che si integra perfettamente in qualsiasi tipo di skincare: lo puoi utilizzare tranquillamente anche se usi nella tua beauty routine attivi come acido salicilico, vitamina C, retinolo, niacinamide, ecc.
  • Data la sua capacità di attrarre acqua deve essere applicato su pelle inumidita: se utilizzato come booster all’interno della propria skincare routine, infatti, applicato da solo su una pelle secca potrebbe contribuire a disseccare ancora di più l’epidermide.
  • Se utilizzato sotto forma di booster, è meglio sempre applicarci al di sopra una crema idratante che svolga una azione lock-in.

L’acido ialuronico ha effetti collaterali?

Essendo una molecola naturalmente presente nella pelle, è molto ben tollerato se applicato a livello locale attraverso i diversi trattamenti per il viso. Il suo è adatto a ogni tipo di pelle e a qualunque età.

Qual è il principio attivo che utilizzi di più nella tua skincare routine? Anche tu sei un’amante dell’acido ialuronico? Raccontacelo nei commenti!

INDICE DEI PRINCIPI ATTIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *