Acido salicilico: proprietà e usi nella tua beauty routine

Acido salicilico

Importante componente di molti prodotti dermatologici e cosmetici, l’acido salicilico è una sostanza particolarmente usata per le sue proprietà esfolianti che la rendono estremamente indicata per il trattamento di alcune problematiche della pelle come imperfezioni, acne o ipercheratosi, ossia l’aumento eccessivo dello strato epiteliale che provoca un ispessimento della cute.

Acido salicilico: cos’è?

L’acido salicilico da un punto di vista chimico è un salicilato che, nonostante venga sintetizzato nei laboratori già da tempo, si trova facilmente in natura. Sapevi che al tempo della sua scoperta è stato impiegato prima in campo medico e solo successivamente, proprio per la sua capacità di curare diversi inestetismi cutanei all’ambito dermatologico e cosmetico?

L’acido salicilico, infatti, è un beta-idrossiacido (BHA), categoria di acidi che insieme agli alfa-idrossiacidi (AHA) forma i cosiddetti acidi della frutta.

Benefici dell’acido salicilico in campo cosmetico

  • È particolarmente indicato per combattere l’acne.
  • Contrasta l’infiammazione della pelle curandone le lesioni superficiali ed esplicando la sua azione antibatterica.
  • Ottimo alleato per effettuare peeling viso professionali o casalinghi.
  • La sua capacità di stimolare il ricambio cellulare svolge un’azione anti-età incredibile.

I suoi utilizzi in cosmesi

Peeling viso all’acido salicilico

Grazie alla sua azione cheratolitica, ovvero la capacità di sciogliere lo strato più superficiale della pelle costituito da cellule morte, è un molto utilizzato nei peeling professionali. La sua capacità di lavorare in superficie senza arrivare agli strati più profondi del derma, infatti, gli permette di rendere la pelle più luminosa e di attenuare i segni del tempo e le macchie provocate dal sole.

Inoltre, è particolarmente efficace per la cura dell’acne non solo perché libera i follicoli piliferi dalle cellule morte, ma anche perché contrasta le infiammazioni cutanee esplicando la sua azione antibatterica.

Un altro vantaggio del peeling? Ti garantisce un migliore assorbimento dei principi attivi che applicherai successivamente sul viso, come quelli idratanti e nutrienti. Una combinazione ideale è quella con l’acido ialuronico, che restituisce alla pelle il giusto grado di idratazione ed elasticità.

Potrebbe interessarti

Prodotti cosmetici in commercio all’acido salicilico

L’acido salicilico presente nelle creme, negli unguenti e nei booster presenti sul mercato contengono concentrazioni pari all’1-2%, pertanto si possono utilizzare per combattere le imperfezioni ed esfoliare la pelle con un peeling casalingo scongiurando la possibilità di qualsiasi problema di sensibilizzazione legata a un suo uso eccessivo.

Acido salicilico: proprietà e usi nella tua beauty routine
Photo credits: Zago Milano

Con quali principi attivi puoi usarlo e con quali no

  • Acido salicilico + vitamina C: questa combo di prodotti va assolutamente evitata! Se combini questi due principi attivi non solo l’azione della vitamina C viene neutralizzata, ma potresti anche irritare la pelle e sensibilizzarla eccessivamente.
  • Acido salicilico + retinolo: retinoidi e acidi esfolianti possono essere utilizzati in combinazione ma non insieme. La loro miscela, infatti potrebbe irritare la pelle. La combinazione più adatta, in caso di pelle non particolarmente sensibile o reattiva, è la moderata combinazione tra retinolo e acido salicilico. Quest’ultimo, infatti, solubile in olio, penetra nei pori esfoliando delicatamente il viso e rimuovendo il sebo in eccesso.

Consigli, modalità d’uso e controindicazioni

Nonostante le percentuali di acido salicilico contenute nei cosmetici in commercio siano generalmente basse, il suo alto potere esfoliante potrebbe sensibilizzare la pelle o renderla più vulnerabile agli agenti esterni. Ricorda quindi di non esporti direttamente al sole, se non utilizzando una crema con fattore di protezione alto, e di sospendere il suo utilizzo in estate.

Talvolta dopo l’applicazione del prodotto potrebbero insorgere dei leggeri arrossamenti, indice dell’azione dell’acido sulla pelle, e secchezza della cute ma sono effetti assolutamente momentanei. Se invece dovessero comparire rossori o reazioni, sospendi l’applicazione e consulta un medico.

Hai mai usato l’acido salicilico? Quale acido utilizzi di più all’interno della tua beauty routine?

INDICE DEI PRINCIPI ATTIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *