Arte e make-up: l’interpretazione del fascino femminile

Arte e make-up: l’interpretazione del fascino femminile

Se nella nostra quotidianità il trucco è minimale e realizzato in un tempo piuttosto limitato, quello creato da un make-up artist esperto, capace di accentuare e ridimensionare alcuni tratti somatici del volto e di esaltare determinate sfaccettature caratteriali, può diventare un vero e proprio capolavoro artistico.

Se nella nostra quotidianità il trucco è minimale e realizzato in un tempo piuttosto limitato, quello creato da un make-up artist esperto, capace di accentuare e ridimensionare alcuni tratti somatici del volto e di esaltare determinate sfaccettature caratteriali, può diventare un vero e proprio capolavoro artistico.

Se a questo poi aggiungiamo un fotografo visionario e un’esperta di fotoritocco il gioco è fatto.

Stiamo parlando di una serie di scatti, realizzati dal fotografo Alexander Khokhlov con la collaborazione della make-up artist Valeriya Kutsan, che esprimono in maniera originale il connubio tra arte e trucco.

Weird Beauty

Caratterizzato da una serie di 15 incredibili ritratti realizzati in bianco e nero, il progetto si proponeva di trasformare i volti delle modelle attraverso simboli e disegni della nostra quotidianità esplorati in maniera inedita, in veri e propri quadri viventi.

Le immagini, tutt’altro che banali, sono state fortemente influenzate dall’arte grafica classica e moderna che ha permesso agli artisti di realizzare una tecnica unica in grado di ricreare un effetto di illusione ottica nelle fotografie.

I volti non sono solo tele bianche su cui dipingere, ma svolgono un ruolo fondamentale nella composizione dell’immagine, permettendo all’osservatore, ad esempio, di guardare in un buco della serratura e svelare un misterioso codice QRD.

Il risultato è ovviamente stupefacente: alla grande semplicità della fotografia monocromatica, scelta per mettere in risalto le forme, il volume e le espressioni delle modelle, si affianca un concept inedito di grande effetto che spinge un po’ più in là il concetto di bellezza e creatività.

Arte e make-up: l’interpretazione del fascino femminile
Arte e make-up: l’interpretazione del fascino femminile

2D or not 2D

In questo secondo progetto realizzato da Alexander Khokhlov e Valeriya Kutsan, si è aggiunta Veronika Ershova, esperta ritoccatrice che ha condotto la post-produzione di tutti i lavori.

Ispirandosi al lavoro di Andy Warhol, il trio ha rielaborato l’idea, rendendola il fulcro per trasformare le fotografie tridimensionali in poster e dipinti bidimensionali.

Per dare vita a questo effetto, Valeriya Kutsan ha combinano in modo nuovo e originale il make-up: qui le linee del viso sono cancellate in favore di un’interpretazione alternativa della bellezza femminile espressa tramite i colori che richiamano la pop art e la fotografia di moda.

Il risultato è una serie di scatti estremamente realistici, che incuriosiscono e spiazzano l’osservatore, in cui si fatica a scorgere che è proprio il viso la “tela bianca” dipinta con l’uso di diverse tecniche di face painting, dalla tinta con acquerelli alla pittura ad olio.

Conoscevi questi artisti? Cosa ne pensi di questo connubio tra arte e make-up? Scrivicelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *