Bakuchiol: è l’alternativa naturale al retinolo?

Bakuchiol: è l’alternativa naturale al retinolo?

Se sei skincare addicted avrai sicuramente sentito parlare del bakuchiol. Tra i principi attivi più chiacchierati del momento, il bakuchiol non solo è considerato un’ottima alternativa naturale al retinolo ma è anche proprietà antiacneiche e pro-aging.

Cos’è il bakuchiol

Estratto dai semi della pianta indiana di Babchi, il bakuchiol è utilizzato da tempo nella medicina ayurvedica e in quella tradizionale cinese per la sua azione antibatterica e antiossidante. La sua recente popolarità, dovuta anche al lancio della linea Goop di Gwyneth Paltrow, è dovuta soprattutto alla sua efficacia assolutamente paragonabile a quella del retinolo, pur non presentandone le stesse controindicazioni.

Oltre a contrastare la formazione dei primi segni del tempo e delle rughe, il bakuchiol è ideale per combattere imperfezioni e acne, migliorare la grana e il colorito della pelle, attenuare le macchie brune del viso, soprattutto quelle dovute all’esposizione solare, stimolando al contempo la rigenerazione cellulare e la produzione di collagene ed elastina.

Benefici

  • Attenua le macchie brune, in particolare quelle prodotte da un’eccessiva esposizione solare.
  • Grazie alle sue proprietà antiossidanti è un ottimo attivo pro-age.
  • Agisce a livello cutaneo tramite un’azione esfoliante.
  • Stimola il turn over cellulare e la produzione di elastina e collagene.
  • Grazie alla sua azione antinfiammatoria e antibatterica aiuta a combattere imperfezioni e acne.
  • Migliora la grana e il colorito della pelle.

Potrebbe interessarti

Bakuchiol VS Retinolo

L’invecchiamento cutaneo porta al conseguente assottigliamento della pelle, perdita di elasticità, tono e compattezza, comparsa di rughe, colorito non uniforme e, talvolta, discromie.

Proprio per questo motivo il retinolo, conosciuto anche come vitamina A, è un perfetto alleato cosmetico in quanto potenzia il turn over cellulare, contrastando rughe e discromie, e stimola la prodizione di collage.

Nonostante la sua indiscutibile azione pro-age, essendo un principio attivo fotosensibilizzante, non permette di potersi esporre al sole durante il trattamento. Inoltre, i retinoidi devono essere usati con molta cautela nel caso di pelle sensibile e delicata. Se utilizzati impropriamente, infatti, possono provocare rossore, prurito, bruciore, secchezza e desquamazione della pelle.

Il bakuchiol, invece, pur non avendo somiglianze strutturali con il retinolo, ha un’azione molto simile e presenta meno effetti collaterali.

Con quali principi attivi usarlo e con quali no

Può essere usato nelle formulazioni tranquillamente insieme alla vitamina C, la niacinamide e altri acidi.

Si può utilizzare l’accoppiata bakuchiol e retinolo? Dato che il primo stabilizza e migliora l’efficacia della vitamina A, questi due principi attivi possono essere tranquillamente abbinati tra loro per ottenere migliori risultati: utilizza il bakuchiol nella tua skincare mattutina e il retinolo nella tua beauty routine serale.

Beauty tip: trattandosi comunque di un principio attivo comunque esfoliante ricorda sempre di completare la tua skincare routine con una crema idratante che disseti la pelle.

Controindicazioni

Naturale e completamente sicuro, non comporta problemi di fotosensibilizzazione della pelle. Proprio per questo motivo, infatti, può essere utilizzato sia la mattina sia la sera senza particolari controindicazioni. Inoltre, a differenza del retinolo, può essere usato anche in gravidanza e in allattamento.

Hai mai provato il bakuchiol? Credi sia una valida alternativa al retinolo? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

INDICE DEI PRINCIPI ATTIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *