Balayage biondo: la tendenza capelli che ama l’estate

Balayage biondo: la tendenza capelli che ama

Tendenza capelli che ama l’estate e che la domina sin dal 2016, anche quest’anno il balayage biondo è pronto a conquistare la chioma di molte di noi.

Tendenza capelli che ama l’estate e che la domina sin dal 2016, anche quest’anno il balayage biondo è pronto a conquistare la chioma di molte di noi.

Tecnica di schiaritura che consente di illuminare le lunghezze garantendo una schiaritura più sfumata e naturale, il balayage è una sorta di evoluzione dello shatush sapientemente studiata per scolpire i lineamenti del viso.

Che cos’è il balayage biondo?

Non si tratta, dunque, di un semplice effetto chioma “baciata dal sole” ma può essere inteso come un vero e proprio hair countouring. La schiaritura della chioma comincia a partire dai 2 ai 5 centimetri dalla radice, in modo alternato e asimmetrico, su ciocche corpose per garantire la sfumatura su tutta la lunghezza del capello.

Questa tecnica si presta perfettamente a tutti i tipi di capelli e tagli, e, diversamente da altre modalità di decolorazione, richiede davvero poca manutenzione! Hai paura che su di te non si noti? È molto diffusa la credenza che un balayage biondo sia difficile da ottenere perché già “poco visibile” su chi ha una base chiara ma ricordati che questa tecnica gioca con le luci e le ombre dando movimento alla chioma. In sostanza se sei già chiara il balayage è un grande classico che non puoi non provare.

Ma per quanto riguarda le castane e le more? È perfetto anche in questo caso perché permette di illuminare delicatamente la chioma senza creare stacchi troppo netti. Inoltre, volendo puoi optare per un balayage caramello, nel caso di capelli castano chiaro, o ramato, se i tuoi capelli tendono più a un castano scuro o se ami i contrasti più forti.

Quanto costa?

In generale il prezzo del balayage si aggira dagli 60 ai 110 euro, a seconda della lunghezza dei capelli e senza prendere in considerazione eventuali ritocchi (40-60 euro), necessari per mantenere i capelli luminosi come il primo giorno.

Differenze tra il balayage, shatush e degradé

Tutte e tre sono tecniche di schiaritura dei capelli che conferiscono luce e riflessi multi-sfaccettati alla tua chioma.

Lo shatush consiste nella schiaritura delle sole lunghezze e punte dei capelli. La sua particolarità risiede nel creare uno stacco netto di colore rispetto alla radice che può essere tinta o lasciata naturale a seconda del colore che verrà applicato sulle punte. La schiaritura, applicata a partire dai 5-7 centimetri dalla radice, è uniforme e omogenea e rende la chioma più luminosa e colorata.

Il degradé, invece, è una tecnica più simile a quella del balayage e cerca di replicare la naturale schiaritura dei capelli al mare. In questo caso la schiaritura inizia direttamente alla radice: la sua realizzazione, infatti, avviene attraverso la decolorazione di ciocche molto sottili che conferiscono un effetto molto naturale alla chioma. Per chi è perfetto? Per chi cerca un effetto delicato e desidera minimizzare la ricrescita e i primi capelli bianchi.

Errori da non fare

Anche se la tua voglia di estate sprizza da tutti i pori non cedere alla tentazione di realizzare un balayage fai-da-te in casa. No, non devi proprio farlo! Non solo perché se non sei pratica l’effetto sarà ben poco naturale ma anche perché sarà impossibile dividere correttamente le ciocche su tutta la testa. Il risultato? Colore palesemente finto ed effetti differenti da ciocca a ciocca.

Cosa potresti mai sbagliare allora? Tagliare i capelli dopo averlo fatto! Cambiare il proprio taglio, infatti, modificherebbe completamente l’effetto di schiaritura finale.

Balayage biondo: i beauty tip per te

Dopo la decolorazione i capelli potranno risultare più secchi e sfibrati: concediti di tanto in tanto uno scrub per capelli secchi e rovinati: in questo modo non solo purificherai delicatamente la cute ma riuscirai anche a ridonare luminosità alle lunghezze. Infine, non dimenticare di fare regolarmente un impacco pre-shampoo a base di olio di mandorle dolci o di argan, entrambi facilmente reperibili e validi alleati per mantenere i capelli luminosi e forti nel tempo.

Anche tu non vedi l’ora di illuminare i tuoi capelli per un effetto summer vibes? Raccontaci nei commenti il tuo look per l’estate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *