I rimedi skincare fai-da-te da non fare: dimentica i falsi miti

I rimedi skincare fai-da-te da non fare: dimentica i falsi miti

Ti sarà sicuramente capitato di sentire qualcuno parlare di un incredibile rimedio skincare fai-da-te capace di cambiarti la vita, sia che tu appartenga al mondo delle beauty-addicted sia che tu sia newbie in materia.

Ti sarà sicuramente capitato di sentire qualcuno parlare di un incredibile rimedio skincare fai-da-te capace di cambiarti la vita, sia che tu appartenga al mondo delle beauty-addicted sia che tu sia newbie in materia.

Diffusione della skincare fai-da-te

La nonna diceva sempre “il miglior modo per…”

La nonna è sempre fonte di garanzia. Se l’ha detto la nonna non si sbaglia mai: lei sì che ne sapeva di cose, da come prendersi cura dei capelli a come trattare la pelle. Del resto ai suoi tempi…”mica avevamo tutte le cose che avete voi!”.

Scherzi a parte, le nonne sono sempre state disposte a condividere i propri rimedi di bellezza fai-da-te, ma ricorda che così come ci sono ricette DIY assolutamente fattibili, come uno scrub labbra, altre sono decisamente da non prendere in considerazione.

Il caffè tra amici “falsi esperti” della skincare fai-da-te

Probabilmente per un po’ ci hai anche pensato chiedendoti “e se fosse davvero così?”, per poi ritrovarti a googlare il tanto celebrato beauty tips DIY. A questo primo grattacapo segue regolarmente la ricerca disperata della ricetta con quanti più “ingredienti” possibili già presenti nella tua dispensa.

Ci dispiace, i tuoi amici “falsi esperti” sono brutte persone.

Low budget e curiosità

La voglia di uscire dalla tua profumeria preferita con sacchetti stracolmi ti accompagna da sempre, è il sogno nel cassetto a cui pensi quando ti chiedono “quale sarebbe la prima cosa che faresti se vincessi alla lotteria?”. Una sorta di Pretty Woman moderna, con la mania della skincare. Peccato che il tuo budget mensile non ti permetta di poter soddisfare così spesso ogni capriccio e così ogni tanto ti affidi al buon vecchio Google, un po’ per sperimentare e un po’ perché in quel momento l’idea di fare una maionese per i tuoi capelli ti sembra l’idea più geniale partorita negli ultimi anni. Amante skincare, ci siamo noi per te!

Cosa evitare nella skincare fai-da-te

Dentifricio per brufoli e acne

Non ci provare a dire “ma con me ha funzionato!” pensando di avere dalla tua parte la scienza cosmetica! Il dentifricio, infatti, è estremamente dissecante quindi, se da una parte potrebbe aiutare ad asciugare l’imperfezione, dall’altra potrebbe peggiorare l’infiammazione cutanea che hai in corso, portando ad arrossamenti e cicatrici. I prodotti per l’igiene orale, infatti, hanno una composizione chimica studiata esclusivamente per il loro uso e il loro utilizzo in maniera non responsabile potrebbe irritare il viso per via delle sostanze in esso contenute e di certo non curative per la pelle. Se soffri di acne o altre problematiche dermatologiche non affidarti a rimedi casalinghi ma rivolgiti a un medico specialista che ti consigli i prodotti e le terapie più adatte alla tua pelle.

Bicarbonato nella skincare fai-da-te

Prodotto economico e semplice da usare, è uno degli ingredienti più usati nelle beauty routine DIY. Sia i pareri sia gli usi “sicuri” sono molto contrastanti tra loro ma in rete troverai due utilizzi molto gettonati: pulizia del viso ed efficace rimedio per l’acne.

Estremamente disseccante, se applicato sulla pelle, soprattutto sulle più delicate e sensibili, può rimuovere completamente la barriera protettiva oleosa del viso, alternarne il pH e distruggere i batteri naturali presenti sulla sua superficie che aiutano a prevenire infezione e acne. Il risultato? Piuttosto che concederti una tranquilla pulizia del viso fai-da-te rischi solo di lasciare la pelle e soggetta a infezioni e sfoghi oltre che estremamente sensibilizzata. Secchezza, rossori, irritazioni e bruciore non sono esattamente il sinonimo di pulizia del viso.

Per quanto riguarda, invece, la sua efficacia nel trattare l’acne, ricordati che non c’è alcuna prova scientifica riguardo alle proprietà antinfiammatorie e antisettiche del bicarbonato. Al contrario di quanto si pensi, infatti, il suo utilizzo come prodotto purificante potrebbe in realtà sortire l’effetto opposto. Anche in questo caso, se soffri di acne o altre problematiche dermatologiche non affidarti a rimedi casalinghi ma rivolgiti a un medico specialista che ti consigli i prodotti e le terapie più adatte alla tua pelle.

Aceto di mele come tonico viso

Anche se molto sponsorizzato come tonico da diversi dermatologici ed esperti per mantenere il viso luminoso uniforme e senza impurità, l’aceto di mele può rivelarsi un vero disastro se utilizzato in quantità eccessive. Essendo molto ricco di acido malico, infatti, ha un grande potere esfoliante che potrebbe danneggiare le pelli sensibili e reattive. Inoltre, abbassando il pH rischia di ustionare la pelle del viso! Il mercato cosmetico è pieno di tonici dal potere esfoliante e testati per essere usati sul viso in tutta sicurezza.

Il succo di limone per peeling viso e non solo

Celebrato per la sua acidità quasi miracolosa e le sue proprietà illuminanti, il succo di limone non ti aiuterà a svolgere un peeling viso a base di acidi ma tenderà solo a far raggrinzire il tuo viso e a sensibilizzarne la pelle. Inoltre, se ti dovessi esporre al sole potresti innescare una reazione chimica in grado di provocarti un’eruzione cutanea, un’ustione o la formazione di macchie scure. Dimenticalo!

Non farti venire in mentre neanche il suo utilizzo come deodorante! Ultimo trend di TikTok, capace di trasformare molti beautyhacks in beautyhorror, utilizzare il limone sotto le ascelle per deodorare e schiarire otticamente la zona potrebbe irritare irrimediabilmente la tua pelle. Anche in questo caso, pollice verso!

Uova e maionese per maschere fai-da-te

Le uova sono tra gli ingredienti più in ricercati nella skincare fai-da-te ma non sono prive di controindicazioni: se non conservate e usate bene il rischio salmonella è dietro l’angolo. Non dimenticare la maionese! Se per i capelli è “perfetta” come maschera per il viso la situazione è diversa: la pelle resterà grassa, unta e appiccicosa. Quindi valuta attentamente se vale la pena di utilizzare uova e affini in faccia!

Lacca per capelli per fissare il trucco

Ci auguriamo che non ti sia mai venuto in mente di spruzzarti la lacca per i capelli come fixing spray per il make-up. Se sicuramente può vantare la sua efficacia per fissare i capelli senza particolari effetti collaterali non si può dire certo lo stesso se hai intenzione di spruzzartela sul viso. Il risultato che otterrai non sarà altro che pelle secca, irritata e desquamata. Non conviene investire in un buon primer, cipria o spray fissante a prova di bomba?

Deodorante per opacizzare il viso

Proprio a proposito di cipria per opacizzare e far durare di più il make-up: non hai mai sentito parlare del deodorante in stick come primer opacizzante? Gli anti-traspiranti eliminano il sudore ma non la produzione di sebo quindi, al posto che regalarti un viso impeccabile, ti regaleranno pori ostruiti e irritazioni. Meglio lasciare al deodorante il suo classico utilizzo e trovare un primer viso opacizzante dalle proprietà sebo-regolatrici.

Hai mai utilizzato uno di questi “ingredienti” all’interno della tua skincare? Confidacelo nei commenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *