“Non sono un tipo di pelle”! Errori da evitare quando scegli la crema

"Non sono un tipo di pelle" ???? Errori da evitare quando scegli la crema

Pelle secca, grassa o sensibile? La maggior parte di noi ha già bene in mente qual è il tipo di pelle in cui si identifica, in base a quella che è la valutazione che fa davanti allo specchio ogni mattino. Di certo anche tu saprai qual è il tuo tipo di pelle e sarai più propensa ad acquistare dei prodotti creati appositamente per la tua tipologia.

Si tratta di un approccio che non fa una grinza, eppure ti vogliamo mettere una pulce nell’orecchio: sei sicura che questo sia l’approccio corretto? Continua nella lettura per scoprire di più.

Com’è fatta la tua pelle?

Per spiegarti meglio come fare a capire qual è il tuo tipo di pelle, un po’ di sana teoria per capire il funzionamento della tua pelle.

È composta da tre strati che sono:
epidermide, si tratta della zona più esterna, formata da numerose cellule appiattite con funzione protettiva, chiamate cheratinociti, i quali, insieme ad altre contribuiscono a rivestire il nostro corpo. Nell’epidermide si trovano anche i melanociti contenenti il pigmento melanina responsabile della colorazione della pelle;
derma, è la zona intermedia che svolge il compito di sostenere l’epidermide e che è formata da tessuto connettivo ricco di fibroblasti; sono proprio loro a produrre collagene, elastina e glicosaminoglicani, indispensabili per assicurare elasticità e turgore alla pelle. In questa zona si trovano anche i follicoli piliferi, le ghiandole sebacee, quelle sudoripare, le terminazioni nervose e i vasi sanguigni;
ipoderma, è la parte più interna costituita da fibre connettive e cellule grasse (adipociti), che prende anche il nome di tessuto sottocutaneo.

Cosa differenzia un tipo di pelle da un altro?

I tipi di pelle si differenziano per vari requisiti.

Pelle grassa

Si tratta di una pelle in cui la produzione di sebo risulta superiore ai valori fisiologici e che pertanto appare unta, lucida e pastosa al tatto, con punti neri, pori dilatati e frequenti arrossamenti. Ti consigliamo di utilizzare prodotti specifici per pelle grassa ma non troppo aggressivi, per evitare reazioni opposte a quelle desiderate. Prediligi detergenti con principi attivi dalle proprietà purificanti e astringenti e una crema viso perfezionante dalla texture leggera, in grado di combattere le imperfezioni ma senza appesantire il viso.

Pelle secca

È una pelle tendenzialmente disidratata, la cui cellule sono carenti di contenuto liquido e quindi si staccano provocando spesso fenomeni desquamativi; si presenta ruvida, sottile e fragile, con molte rughe. I prodotti cosmetici per pelle secca sono spesso caratterizzati da una buona parte di principi attivi e molecole di oli nutrienti ed emollienti. Se ti ritrovi in questa tipologia prediligi cleanser dalla consistenza morbida come un latte detergente nutriente e una crema viso in grado di ripristinare la naturale elasticità della pelle.

Pelle normale

Appare liscia, levigata, luminosa e priva di imperfezioni. Per mantenerla sana e luminosa, ti consigliamo di utilizzare un detergente viso idratante e una crema viso idratante che non appesantisca la pelle ma ti garantisca comunque il giusto apporto di nutrienti, come antiossidanti e acido ialuronico.

Pelle mista

Presenta caratteri intermedi tra quella grassa e quella secca e mostra una notevole disomogeneità. Ciò che ti suggeriamo, è di non utilizzare lo stesso tipo di prodotto su tutto il viso, piuttosto di utilizzare prodotti per pelle grassa sulla zona T e per pelle normale sul resto del viso, per evitare di seccare troppo zone che necessitano di maggiore idratazione. Un buon tonico viso rigenerante, meglio se arricchito con principi attivi sia astringenti sia idratanti, è sempre consigliabile per disinfettare la pelle e tenere i pori liberi dalle ostruzioni.

Pelle sensibile

È sottile e facilmente arrossata, molto suscettibile alle aggressioni esterne. Se hai questo tipo di pelle, usa una crema viso ristrutturante e nutriente. Di tanto in tanto concediti una maschera viso rinfrescante e calmante per lenire e tenere sotto controllo gli arrossamenti.

Quali sono i fattori che influenzano il tuo tipo di pelle?

Che tu ci creda o meno, il tuo tipo di pelle cambia di stagione in stagione e in base a fattori esterni che la sollecitano e influenzano. Ti è mai capitato ad esempio, pur avendo una pelle tendenzialmente grassa, di ritrovarti di tanto in tanto con la pelle disidratata e secca? Oppure avendo una pelle normale, delle zone di lucidità che normalmente non dovresti avere?

Non preoccuparti, è tutto normale! Questo è indice del fatto che alcuni fattori stanno interagendo con la tua pelle in modo insolito. Ecco quali sono i fattori che possono influenzare il tuo tipo di pelle, al di là di quella che è la tua “predisposizione genetica”:

  • fattori ormonali;
  • cambiamenti climatici dovuti alla stagionalità;
  • alimentazione scorretta;
  • fumo e alcool;
  • inquinamento atmosferico;
  • riscaldamento e aria condizionata;
  • esposizione ai raggi solari;
  • tipologia di detersione;
  • qualità del make-up utilizzato;
  • età fisiologica;
  • stress psicologico;
  • attività fisica e sport.

Ciò significa che, per esempio, se hai una pelle normale potresti notare zone che tendono a diventare lucide se hai mangiato troppa cioccolata oppure sei stata in città e lo smog si è depositato sulla tua pelle. Oppure sentirla più secca dopo aver lavato il viso con un detergente non adatto a te o dopo aver passato una giornata in piscina.

Tutto ciò è perfettamente normale, l’importante è avere cura di non utilizzare prodotti per pelle grassa anche in momenti in cui la tua pelle ha bisogno di essere idratata e viceversa. Fai sempre attenzione ai cambiamenti nella tua pelle e utilizza i prodotti giusti al momento giusto, per evitare di aggravare situazioni di stress.

Perché alcune persone hanno la pelle più spesso grassa e altre più spesso secca?

In alcuni casi le ghiandole sebacee localizzate nel derma vengono iperstimolate a produrre elevate quantità di secreto il quale, arrivando sulla superficie dell’epidermide, contribuisce a renderla grassa.

In altre persone invece, tale produzione è ridotta al minimo e può subentrare una scarsa idratazione delle cellule più superficiali.

Una corretta routine di skincare può alleviare alcuni sintomi e migliorare l’aspetto generale della tua pelle.

Come faccio a sapere qual è il mio tipo di pelle?

Un metodo consigliato per stabilire qual è il tuo tipo di pelle, è quello di stare almeno dodici ore senza utilizzare nessun cosmetico, mantenendo la pelle ben pulita.
Dopo questo lasso di tempo passa sulla pelle un fazzoletto di lino pulito e vedi se ha raccolto delle tracce di materiale grasso oppure no. Nel primo caso la tua pelle è a tendenza grassa, mentre nel secondo caso può essere o normale o secca.
Analizzando allo specchio la pelle sotto un’intensa fonte luminosa, inoltre, puoi distinguere la presenza di discromie, imperfezioni di pigmentazione oppure di brufoli o punti neri: in questo caso la tua pelle è impura e tende alla formazione di irregolarità.

È giusto usare sempre la stessa crema?

Poiché la pelle del viso cambia in base a vari fattori, come i cicli ormonali, il tipo di regime dietetico, gli agenti climatici o cause di tipo psico-emotivo, è giusto variare il tipo di crema che utilizzi in base alle necessità del momento.
Inoltre, la pelle tende ad abituarsi alla stessa formulazione cosmetica che nel tempo non risulta più efficace come all’inizio. Oppure, ad esempio, può succedere che il continuo utilizzo di prodotti per pelle grassa, secchino la pelle o addirittura le facciano avere la reazione opposta, quindi la quantità di sebo prodotta aumenta a tal punto da rendere necessario sospenderne l’utilizzo.
Pertanto, ti consigliamo di modificare periodicamente i prodotti cosmetici che utilizzi, per garantire loro la massima efficacia e la migliore resa possibile.

Scrivici nei commenti che tipo di pelle hai che prodotti usi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *