Retinolo: cos’è e come inserirlo nella tua skincare

Retinolo: cos’è e come inserirlo nella tua skincare

Derivato della vitamina A, il retinolo è uno dei principi attivi più elogiati dai beauty guru e skincare addicted di tutto il mondo. La sua incredibile capacità di velocizzare il turn over cellulare e la produzione di collagene, infatti, lo rendono uno dei più lodati componenti di sieri e creme.

Perché scegliere il retinolo

Potente anti-età che attenua in maniera significativa le linee sottili, le rughe e le macchie scure dovute all’età e ai danni del sole, permette, se usato quotidianamente, di rallentare l’invecchiamento cutaneo.

Adatto dai trent’anni in poi, agisce negli strati più profondi dell’epidermide aiutando a rivelare una pelle rinnovata e levigata. Con l’età, infatti, il processo di rinnovamento cellulare rallenta facendo comparire i primi segni d’espressione e dando all’incarnato incarnato spento e opaco.

Potrebbe interessarti

I benefici del retinolo sulla pelle

  • Favorisce il turn over cellulare e l’esfoliazione della pelle.
  • Stimola la produzione di collagene levigando le linee sottili.
  • Agisce come potente antiossidante.
  • Equilibra il pH della pelle, migliorando la grana della pelle e restituendole la sua naturale luminosità.
  • Riduce l’aspetto dei pori, combatte imperfezioni e acne, grazie alla sua penetrazione attraverso le ghiandole sebacee e alle sue proprietà antinfiammatorie e antisettiche.
  • Attenua le macchie scure della pelle.

Retinolo: cos’è e come inserirlo nella tua skincare

Come funziona?

Una volta applicato sul viso dopo la propria routine di detergenza, il retinolo viene assorbito dalla pelle, scomposto e trasformato in acido retinoico, un composto che stimola, come abbiamo detto, il rinnovamento cellulare e la produzione di collagene.

Quali sono gli effetti collaterali?

Nonostante sembri il più fantastico dei principi attivi può avere delle controindicazioni. In caso di uso eccessivo, infatti, può causare secchezza e irritazioni cutaneo. Inoltre, essendo fotosensibilizzante, tende a rendere sensibile la pelle, soprattutto se ti esponi al sole senza protezione solare.

Come sceglierlo e come integrarlo all’interno della tua beauty routine

Se non hai mai utilizzato il retinolo all’interno della tua skincare routine la cosa migliore da fare è scegliere un prodotto che ne contenga una bassa concentrazione (nei prodotti cosmetici le percentuali oscillano tra lo 0,1% e l’1%), in modo preparare gradualmente la tua pelle al principio attivo, ed eseguire prima dell’uso un test cutaneo per verificare la propria tolleranza.

Nonostante questo, l’efficacia del prodotto non è data dalla concentrazione del principio ma dal suo grado di stabilizzazione che fa si che rimanga attivo al suo massimo e si mantenga tale per tutta la durata del trattamento.

Per vedere i primi risultati sulla propria pelle bisogna aspettare circa un mese ma va integrato all’interno della propria beauty routine serale gradualmente, iniziando da due applicazioni a settimana per verificare le reazioni della pelle.

Beauty tip: ricorda di evitare la zona del contorno occhi, che è molto sensibile. Come fare per evitare che il retinolo finisca nella zona perioculare? Cambia gli step della tua skincare: dopo struccante e detergente applica il tonico, il contorno occhi e solo successivamente il siero al retinolo. Il contorno occhi, infatti, farà da scudo contro il siero.

Con quali principi attivi puoi usarlo e con quali no

  • Retinolo + Perossido di benzoile: data la capacità del retinolo di agire contro le imperfezioni, la combinazione con un attivo altrettanto usato nei prodotti per combattere l’acne, potrebbe irritare la pelle più del normale o addirittura peggiorare la situazione.
  • Retinolo + Vitamina C: questi due principi attivi non devono mai essere utilizzati insieme perché potrebbero causare irritazione. Come risolvere? Al mattino applica la vitamina C e la sera il retinolo. Quest’ultimo, fotosensibilizzante, è perfetto per essere applicato la sera mentre la vitamina C funziona bene con la protezione solare che dovresti applicare al mattino e combatte i radicali liberi.
  • Retinolo + AHA e BHA: retinoidi e acidi esfolianti come l’acido glicolico o l’acido salicilico possono essere utilizzati in combinazione ma non insieme. La loro miscela, infatti potrebbe irritare la pelle. La combinazione più adatta, in caso di pelle non particolarmente sensibile o reattiva, è la moderata combinazione tra retinolo e acido salicilico che, solubile in olio, penetra nei pori esfoliando delicatamente il viso e rimuovendo il sebo in eccesso.
  • Retinolo + Retinolo: combinare più prodotti contenenti retinolo potrebbero infiammare la pelle. Anche l’applicazione di un siero al retinolo seguita da una crema contenente lo stesso principio, potrebbe causare più danni che benefici.

Hai mai provato il retinolo? Se si raccontaci la tua esperienza e come lo hai integrato nella tua skincare routine!

INDICE DEI PRINCIPI ATTIVI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *