ZAGO confidence: Alessandra racconta la sua beauty routine

ZAGO confidence: Alessandra racconta la sua beauty routine

Ciao sono Alessandra, Graphic Designer del team Zago Milano. Alla mia innata passione per la moda, la grafica e – in alcuni casi – il trash ho recentemente aggiunto quella per la skincare. Sorprendente vero?

Partiamo da un dato di fatto: non sono mai stata una skincare addicted o maniaca della beauty routine. Cari amici, amanți del culto della pelle non allarmatevi, ci sto lavorando. E in quanto a te, newbie della routine di bellezza, ti percepisco. Non sei solo.

Mi chiamo Alessandra, ho venticinque anni e ho da poco iniziato ad ascoltare la mia pelle.

Ho iniziato a truccarmi in prima liceo, negli anni degli emo, dei truzzi e dello smokey eyes. L’occhio da panda era accompagnato da un mascherone di fondotinta super cheap. Nessuna base, nessun Spf. Dopo la mattinata in classe e il pomeriggio passato a studiare o in giro, a cena il mascherone era ancora lì, sotto lo sguardo rassegnato di mia madre che – ne sono certa – nella testa si ripeteva “è solo una fase”. Sì mamma avevi ragione, e per fortuna.

La sera mi struccavo ad acqua e sapone – ehi voi beauty addicted, vi sento rabbrividire, ma giuro che poi sono migliorata – e capitava saltuariamente che approdassi su blog che raccontavano delle magiche proprietà purificanti dello yogurt o di quelle astringenti del limone. In quei momenti, colta da chissà quale illuminazione, trovavo assolutamente geniale l’idea di spalmarmi in faccia il contenuto del frigorifero e chissà cos’altro in quella che pensavo fosse l’ultima frontiera delle maschere DIY (“Do it yourself”, ovvero “fai da te”).

All’università, colta probabilmente da un’epifania, ho capito che lo struccante, così come un make-up più leggero ma di qualità, è cosa buona e giusta e ho iniziato ad usarlo – quasi – sempre. Quasi perché sì, lo ammetto – tanto, ormai – nel weekend una volta tornata dalla discoteca andavo a letto senza struccarmi e la mattina dopo il rossetto era ancora lì accanto alla decalcomania della mia faccia sul cuscino fatta di mascara e blush.

Negli ultimi anni ho finalmente iniziato a voler bene alla mia pelle, allo struccante si è aggiunto il detergente e ho fatto della doppia detersione uno dei miei credo.

Oggi, considerate le torture e i disagi a cui ho sottoposto la mia pelle, posso ritenermi fiera della mia skincare quotidiana puntuale dopo la sveglia e prima di addormentarmi. In seguito condivido con voi, beauty addicted e novellini la mia routine che ormai seguo come un vademecum.

Morning skincare routine

  • Inizio la mia skincare con il detergente Total Cleans’r di Fenty Skin che, con la sua texture cremosa, rimuove tutto lo sporco e le eventuali impurità dal viso.
  • Il secondo step è l’utilizzo del toner. Al momento utilizzo il tonico Fat Water, anche lui di Fenty Skin. Piuttosto ricco, che combina l’azione sebo-regolatrice a quella nutriente, applicandolo sul viso direttamente con le mani.
  • Non manca mai il mio siero a base di acido salicilico e acido ialuronico che mi aiuta a ridurre la comparsa di imperfezioni e a purificare e levigare la pelle.
  • Infine, concludo il tutto con una crema-primer all- in-one e la protezione solare.

Night beauty routine

  • Come dicevo sono diventata una super fan della doppia detersione: utilizzo prima uno struccante bifasico e successivamente il detergente viso.
  • Anche in questo caso non manca mai il mio adorato tonico e il mio siero viso.
  • Dite che dovrei aggiungere una crema?

Weekly self-care routine

  • Per contrastare la comparsa di imperfezioni una volta a settimana faccio uno scrub viso e una maschera all’argilla.
  • Non dovrei dirlo ma ho iniziato anche con la body care, quindi scrub e crema corpo.

Beauty tip?

Non fate come me! Bacini!

Ciao sono Alessandra, Graphic Designer del team Zago Milano. Alla mia innata passione per la moda, la grafica e – in alcuni casi – il trash ho recentemente aggiunto quella per la skincare. Sorprendente vero?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *